Tag Archives: asma bronchiale

image_gallery.jpg

Test di broncodilatazione

Il test di broncodilatazione consiste nel somministrare salbutamolo, beta agonista a breve durata d’azione, per via inalatoria e nel ripetere la spirometria dopo un intervallo di 15 minuti. Un incremento di almeno il 12% del FEV1 oppure un suo aumento di almeno 200 ml è

ctn.jpg

Gravità dell’asma

Asma intermittente  frequenza degli episodi nelle ore diurne inferiore a due volte a settimana  frequenza degli episodi nelle ore notturne inferiore a due volte al mese episodi gravi una volta o meno a settimana nel corso degli ultimi 12 mesi  sintomi indotti da esercizio fisico

200539_130731_medicine_in_vacanza_5ce8abcdad704ebe4fbb46c086e5deda.jpg

Asma: consigli

Consigli prima delle vacanze prenotare un appuntamento dal medico specialista per rivedere, nel caso, il piano d’azione personalizzato per la gestione dell’asma e per sapere cosa fare in caso di emergenza anche le persone con cui si viaggia dovrebbero essere informate sulla malattia e su

8-233-1-SP-300x218.jpg

Aderenza alla terapia

La therapy compliance (termine inglese spesso usato dai medici per indicare l’aderenza al regime terapeutico) è un momento cruciale nella gestione dell’asma e può avere ricadute importanti, non solo sulla salute del paziente, ma anche sul sistema sanitario nazionale. Un trattamento d’emergenza, infatti, impone al

Population_graphic-severe-asthma-page-300x298.png

Asma grave

L’asma allergica grave è una forma patologica in cui i sintomi persistono nonostante l’assunzione della massima terapia possibile. In tali forme occorre considerare altri approcci terapeutici, ad esempio la terapia con anticorpo monoclonale, che riconosce e neutralizza in maniera specifica le IgE, che andrebbero altrimenti

Asthma_050113-617x416-e1413812785477-300x200.jpg

Insuccesso della terapia

Nella terapia dell’asma buona parte degli “insuccessi terapeutici”è ascrivibile alla mancata aderenza alla terapia da parte dei pazienti. È importante che il paziente sia consapevole della propria malattia e della necessità di gestire la stessa in maniera adeguata. È di assoluta importanza che il paziente

adult-asthma.274ee2a2099b5f55d7ddd738a4779a7b-300x224.jpg

Epidemiologia dell’asma

L’asma bronchiale è una delle patologie più diffuse al mondo. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) gli asmatici sono in tutto il mondo tra 100 e 150 milioni. Secondo la Global Initiative for Asthma (Gina) le persone con asma sono addirittura 300 milioni, una ogni

gina-global-initiative-against-asthma-26-728-300x225.jpg

Prevenzione dell’asma

Accorgimenti per prevenire la comparsa di crisi asmatiche durante l’esercizio fisico: Seguire scrupolosamente le indicazioni del medico e in particolare la terapia prescritta Portare sempre con sé il broncodilatatore Inalare eventualmente una o più dosi di broncodilatatore prima dell’esercizio fisico Eseguire una buona fase di

Laura-11-26-300x188.jpg

Asma da esercizio fisico

Pur essendo lo sforzo fisico uno dei principali fattori scatenanti le crisi respiratorie, l’asma non preclude alcuna attività sportiva. Anzi l’attività sportiva dovrebbe far parte del programma terapeutico delle persone asmatiche. Infatti un allenamento costante aiuta a potenziare la muscolatura, ivi inclusa quella respiratoria. Molti

asthma.jpg

Asma grave

Criteri per classificare l’asma come grave, sec. ATS: Criteri maggiori trattamento continuo con alte dosi di steroidi inalatori (ICS) trattamento con steroidi orali (OCS) continuo o quasi continuo (> 50 % dell’anno) Criteri minori necessità di usare quotidianamente farmaci di controllo oltre agli ICS (es.