Spirometria

E’ uno strumento indispensabile per diagnosi, monitoraggio e trattamento di molte patologie respiratorie. Si effettua con un apparecchio chiamato spirometro al quale il paziente è connesso tramite un boccaglio. Gli si chiede prima di prendere un respiro profondo e quindi di soffiare con violenza fino alla completa espirazione. Il flusso di aria emesso è misurato dallo spirometro e viene analizzato da un computer. Le misurazioni ottenute da ogni singolo paziente vengono confrontate con i valori di riferimento (i cosiddetti valori predetti) basati su alcune variabili: età, altezza, peso, sesso, razza. Il valore più importante (ma non il solo) che la spirometria fornisce è il cosiddetto FEV1 (acronimo di Forced Expiratory Volume at First Second, ovvero il volume di aria che un paziente riesce ad espirare in maniera forzata al primo secondo dall’inizio della manovra).