Tag Archives: allergeni

13040819210_21.jpg

Asma professionale

E’ una patologia respiratoria occupazionale. Elementi determinanti per la sua corretta definizione sono la specificità per l’attività lavorativa e il rapporto di causalità tra la sostanza presente nel posto di lavoro e l’insorgenza della malattia. Secondo dati INAIL, nel 2000 l’asma occupazionale rappresentava l’1,5% delle

reflux_asthma_diagram_02_ENGL.jpg

Asma e comorbilità

Un ulteriore fattore che condiziona il controllo dell’asma è rappresentato dalla presenza di patologie associate. E’ noto, ad esempio, come condizioni quali il reflusso gastro-esofageo e la rino-sinusite cronica, se non opportunamente trattate, innescano meccanismi di stimolazione persistente sulla regolazione del tono bronchiale che possono

Asthma2-300x215.jpg

Asma da Aspirina

Nel 1922, Widal per primo descrisse la sindrome caratterizzata dall’associazione tra ipersensibilità all’aspirina, asma e poliposi nasale. La sindrome è caratterizzata da asma, rinite, congiuntivite e poliposi nasale, e spesso è scatenata da un’infezione virale a carico delle vie respiratorie. Si manifesta dopo l’ingestione di

asma2

I sintomi dell’asma

• Hai mai avuto attacchi di difficoltà respiratoria a riposo, di giorno e/o di notte, o dopo attività fisica ? • Hai mai udito fischi o sibili nella respirazione, a riposo di giorno e/o di notte, o dopo esercizio fisico ? • Hai mai avuto

allergia_gallery-292x300.jpg

Atopia

Consiste nella produzione di una quantità eccessiva di anticorpi IgE  in risposta ad uno stimolo antigenico. L’atopia è documentata dalla positività dei test cutanei per i comuni allergeni (prick test) o dal dosaggio dei livelli sierici delle IgE sia totali (PRIST test) che specifiche per

ctn.jpg

Gravità dell’asma

Asma intermittente  frequenza degli episodi nelle ore diurne inferiore a due volte a settimana  frequenza degli episodi nelle ore notturne inferiore a due volte al mese episodi gravi una volta o meno a settimana nel corso degli ultimi 12 mesi  sintomi indotti da esercizio fisico

adult-asthma.274ee2a2099b5f55d7ddd738a4779a7b-300x224.jpg

Epidemiologia dell’asma

L’asma bronchiale è una delle patologie più diffuse al mondo. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) gli asmatici sono in tutto il mondo tra 100 e 150 milioni. Secondo la Global Initiative for Asthma (Gina) le persone con asma sono addirittura 300 milioni, una ogni

asthma.jpg

Asma grave

Criteri per classificare l’asma come grave, sec. ATS: Criteri maggiori trattamento continuo con alte dosi di steroidi inalatori (ICS) trattamento con steroidi orali (OCS) continuo o quasi continuo (> 50 % dell’anno) Criteri minori necessità di usare quotidianamente farmaci di controllo oltre agli ICS (es.

Senza-titolo-3

Asma grave

L’asma colpisce il 7 % della popolazione occidentale; nella maggior parte si presenta come una forma lieve o moderata, ben controllata con le terapie standard dettate dalle principali Linee Guida. Tuttavia circa il 10 % dei soggetti asmatici presenta una forma d’asma più problematica, caratterizzata

asma

Asma allergico: nuove terapie

L’interazione medico-paziente si rivela sempre più l’arma vincente nella corretta diagnosi e nel corretto trattamento dell’asma grave:  è fondamentale anche nell’aiutare lo specialista ad individuare le cause di scatenamento di tale patologia e nell’impostare un atteggiamento comportamentale che aiuti il paziente a rimpossessarsi  della propria