Category Archives: Diagnostica

images

Emogasanalisi

 Un campione di sangue arterioso è generalmente raccolto dall’arteria radiale del polso. Un test per la circolazione, chiamato test di Allen, sarà effettuato prima della raccolta per assicurare che vi sia un’adeguata circolazione a livello del polso. Il test consiste nel comprimere sia l’arteria radiale

spirometria-300x183.jpg

Spirometria

E’ uno strumento indispensabile per diagnosi, monitoraggio e trattamento di molte patologie respiratorie. Si effettua con un apparecchio chiamato spirometro al quale il paziente è connesso tramite un boccaglio. Gli si chiede prima di prendere un respiro profondo e quindi di soffiare con violenza fino alla

prove-allergiche-630x417.jpg

Test allergologici

E’ lo strumento essenziale per la diagnosi delle reazioni da ipersensibilità immediate, ovvero delle allergie. Viene eseguito a livello ambulatoriale, in pochi minuti, ed è un test assolutamente non invasivo ed indolore. Per poter eseguire il Prick test è assolutamente necessario non assumere antistaminici nei

palmsat-2500-nonin-300x300.jpg

Saturimetria

La saturimetria è un esame che misura la saturazione dell’ossigeno del sangue senza necessità di prelievo ematico. Il saturimetro determina la proporzione di ossigeno nel sangue e visualizza la percentuale della saturazione di ossigeno, definita anche SpO2. E’ un dispositivo diagnostico che consente un monitoraggio

image_gallery.jpg

Test di broncodilatazione

Il test di broncodilatazione consiste nel somministrare salbutamolo, beta agonista a breve durata d’azione, per via inalatoria e nel ripetere la spirometria dopo un intervallo di 15 minuti. Un incremento di almeno il 12% del FEV1 oppure un suo aumento di almeno 200 ml è

alvexch-300x243.gif

DLCO

I test di diffusione valutano l’integrità della membrana alveolo-capillare ossia la sua capacità di lasciar diffondere i gas dall’aria al sangue. La capacità globale di diffusione (DL) per un determinato gas è direttamente proporzionale: 1) alla superficie del letto capillare in contatto con gli alveoli

hqdefault.jpg

Test di provocazione bronchiale

L’iperreattività bronchiale aspecifica (TPBA) viene generalmente definita come una risposta anomala in termini di funzione polmonare a stimoli che hanno poco o nessun effetto negli individui sani ed è tipica (anche se non esclusiva) dell’asmatico. E’ possibile testarla facendo inalare metacolina o istamina o soluzioni

IMG-20190718-WA0000

La polisonnografia

La polisonnografia è un esame specialistico, non invasivo, ambulatoriale, che consiste nella registrazione del sonno. Il montaggio dello strumento viene fatto nel tardo pomeriggio, si applica: – fascia toracica (per la rilevazione dei movimenti del torace) – fascia addominale (per la rilevazione dei movimenti dell’addome)

EM-054-HS7210-F-14-280-0101.jpg

Emogasanalisi

L’EGA si esegue prelevando un campione di sangue arterioso che viene analizzato con apposito strumento. Nel soggetto normale, a livello del mare la PaCO2 è di 35-45 mm Hg e la PaO2 di 80-100 mm Hg, con un pH compreso fra 7,35 e 7,45. La

F1.large_-891x1024.jpg

Tecnica delle Oscillazioni Forzate

Tradizionalmente l’asma è considerata una patologia delle vie aeree, tuttavia dati pletismografici hanno evidenziato la possibilità che anche la resistenza tissutale parenchimale (Rti) possa avere un ruolo nella patogenesi. Le alterazioni nella resistenza tissutale parenchimale potrebbero essere il risultato di un’interdipendenza tra vie aeree e