Aderenza alla terapia

La therapy compliance (termine inglese spesso usato dai medici per indicare l’aderenza al regime terapeutico) è un momento cruciale nella gestione dell’asma e può avere ricadute importanti, non solo sulla salute del paziente, ma anche sul sistema sanitario nazionale. Un trattamento d’emergenza, infatti, impone al servizio sanitario un dispendio di risorse molto più rilevante rispetto a quello della normale terapia farmacologica quotidiana prescritta dal medico. Ciò è particolarmente vero per l’asma, il cui trattamento prevede spesso l’uso di inalatori che il paziente deve imparare a usare nel modo corretto. Il medico dovrebbe sempre mostrare al paziente il modo con cui utilizzare il dispositivo di inalazione. È anche opportuno che il medico valuti la tecnica di inalazione del paziente all’inizio della terapia o quando si renda necessaria l’adozione di un altro dispositivo, il cui corretto utilizzo necessiti di una tecnica differente. Uno studio ha dimostrato, infatti, che la mancata spiegazione al paziente da parte del medico di come utilizzare correttamente il dispositivo di inalazione prescritto porta a un significativo peggioramento del controllo dell’asma, anche nei pazienti in cui la terapia si era dimostrata efficace nel controllare i sintomi. È stato recentemente osservato, infatti, che la compliance dei pazienti asmatici aumenta, quando il medico dedica del tempo a spiegare al paziente la modalità di utilizzo dei dispositivi. Numerosi studi sottolineano come molti pazienti utilizzino mediamente i farmaci pochi mesi l’anno, sospendendo la terapia una volta ottenuto il controllo dei sintomi.