Asma indotto da temporali

A volte gli asmatici riferiscono che i loro sintomi peggiorano in occasione dei temporali; la spiegazione è nel fatto che mentre una pioggia non violenta porta a terra i pollini e pulisce l’aria, l’acquazzone improvviso ed intenso abbassa i pollini presenti nell’aria e ne rompe i granuli; pertanto se di norma i pollini hanno un diametro di circa  30 μ e provocano rinite, una volta spezzati liberano antigeni molto più piccoli, meno di 10 μ che possono essere veicolati in profondità, fino ai bronchi, e provocare crisi di asma.

Originally posted 2015-04-05 17:54:13.