Monthly Archives: maggio 2012

muscles-of-respiration-300x258.jpg

Muscoli respiratori e BPCO

I pazienti affetti da broncopatia cronica ostruttiva vanno incontro a disfunzione dei muscoli respiratori per: 1) sedentarietà 2) alterazioni nutrizionali/cachessia ( il paziente si alimenta male ed ha sempre senso di ripienezza e nausea) 3) ipossia tissutale 4) infiammazione sistemica 5) apoptosi dei muscoli scheletrici

Dyspnoea.cmap_.jpg

La dispnea

La dispnea da sforzo è il sintomo più importante della broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO), ed è in genere quello che porta il paziente a consultare il medico. L’origine della dispnea nella BPCO è complessa, ed è attribuibile alle diverse componenti fisiopatologiche della malattia: 1) aumento

cc2955-4-l-243x300.png

BPCO ed esercizio fisico

E’ noto che pazienti con broncopatia cronica ostruttiva (BPCO) significativa presentano debolezza dei muscoli respiratori e periferici, ma questa condizione non colpisce tutti i muscoli allo stesso modo. È  dimostrato che molti pazienti con BPCO hanno debolezza dei muscoli inspiratori che può contribuire alla percezione

cartoon_1-1024x760.jpg

Rischio anestesiologico

La corretta gestione anestesiologica di un paziente affetto da patologia ostruttiva delle vie aeree (asma, bpco) deve tenere conto di alcuni concetti generali: 1) le complicanze perioperatorie più frequenti sono quelle a carico del sistema respiratorio e cardiocircolatorio: i due sistemi sono fra loro strettamente

volumi-polm-259x300.jpg

Riacutizzazioni della BPCO

Le riacutizzazioni della broncopatia cronica ostruttiva (BPCO),  definite come un aggravamento dello stato clinico di base del paziente e caratterizzate da un peggioramento del corredo sintomatologico (dispnea, respiro sibilante, tosse con produzione di espettorato, spesso mucopuru­lento o purulento, eventualmente febbre), sono una manifestazione comune nel­la